Archivio dei tag rate

DiGianluca Biondi

Condomani [parte quinta]: Rate condominiali

Ciao a tutti e benvenuti in questo nuovo articolo.

Proseguiamo il percorso intrapreso da quattro settimane, continuando a parlare di Condomani e della sezione dedicata al condomino.

Abbiamo già visto, nell’articolo che ho pubblicato il 30 ottobre 2017 e che TROVATE QUI, come un condomino, può eseguire in totale autonomia, la registrazione al portale del condominio o in alternativa, essere invitato dal proprio amministratore a registrarsi. Una volta registrato, si troverà di fronte una sezione denominata “Social”, dove potrà guardare non solo la sua personale situazione debitoria, ma anche la contabilità dell’intero condominio. Abbiamo visto lunedì 6 novembre 2017, attraverso l’articolo che TROVATE QUI, cosa è contenuto nella sezione del saldo visibile al condomino e come sono suddivise tutte le spese che gli competono e dove sono state attribuite. Successivamente il 13 novembre 2017, attraverso l’articolo che TROVATE QUI, abbiamo esplorato la sezione dedicata alle risorse del condominio cioè la cassa contanti ed il conto corrente condominiale. Ancora, il 20 novembre 2017, attraverso l’articolo che TROVATE QUI, abbiamo visto come controllare le spese di gestione che registra il nostro amministratore di condominio e scaricare i documenti di spesa.

In questo articolo, in quello della settimana scorsa ed in quelli che seguiranno nelle prossime settimane, approfondiremo insieme, proprio gli aspetti Social del portale di Condomani cosicché potrete provare o far provare al vostro amministratore, le potenzialità e la semplicità d’uso di questo strumento.

Veniamo dunque, all’argomento di questo articolo: le Rate Condominiali.

Tra le varie funzionalità messe a disposizione di Condomani, c’è anche la possibilità di controllare se il nostro bravo amministratore ha registrato i pagamenti eseguiti dal condomino. Dico sempre a tutti i condomini con cui parlo e mi interfaccio, che è fondamentale eseguire bonifico bancario perché è un mezzo sicuro e certo della tracciatura del pagamento. Qualora il vostro amministratore non abbia registrato il pagamento, il bonifico attesterà in maniera certa, cosa e quanto avete pagato al condominio. Vi mette al riparo insomma, da eventuali solleciti di pagamento ingiustificati.

Contabilità condominio - rate

Come si accede al proprio saldo ? Vediamolo insieme. Dalla sezione “Contabilità per il condominio“, si accede al sotto menù “Rate“. In questo prospetto, potrai visualizzare tutte le rate condominiali, ordinarie, straordinarie che sono associate al tuo immobile di proprietà e segnalare eventuali errori. Giusto per fare un esempio, proprio l’atro giorno, un condomino di uno dei condomini che amministro, mi ha scritto chiedendomi come mai, nonostante avesse eseguito bonifico di pagamento, non avessi ancora inserito le rate sul sito internet. Ho immediatamente provveduto alla registrazione e chiesto scusa al condomino.

La situazione rate, registra anche eventuali incassi superiori rispetto al dovuto. Questo permetterà all’amministratore, in fase di bilancio consuntivo, di restituire ciò che si è dato in più, magari come anticipo per spese di emergenza.

Bene! Questo è tutto quello che c’è da sapere su questa sezione del portale Social del sito Condomani, il gestionale per il condominio.

Qui sotto, trovate i link agli articoli correlati a questo argomento. Spero che queste informazioni vi siano utili per invitare il vostro amministratore ad utilizzare Condomani così che possiate avere una visione trasparente della gestione condominiale.

Articoli correlati a questo:

Condomani: come mi registro ? [parte prima]

Condomani: il mio saldo [parte seconda]

Condomani: Condomani [parte terza]: Risorse

Condomani [parte quarta]: Spese di gestione

Vuoi saperne di più ? CONTATTAMI !

DiGianluca Biondi

Il condomino può anticipare i soldi al condominio ?

E se un condomino paga una fattura condominiale al posto dell’amministratore?

E’ possibile infatti che qualche condomino di buona volontà, venendo in contro ad una difficoltà economica dell’amministratore, paghi o meglio anticipi una spesa condominiale tamponando momentaneamente l’indisponibilità di soldi da parte dell’amministratore. La prima domanda che può venire in mente è: come viene registrato il pagamento nel bilancio condominiale ? Il condomino scala i soldi delle rate condominiali ?

Credo sia meglio fare un esempio pratico.

Mettiamo il caso che esista la necessità di sostituire 4 lampadine inserite nei pali del vialetto condominiale che da accesso al parco. Il Sig, Mario Rossi, sapendo che la situazione finanziaria del condominio è critica, decide di sostituire e pagare di tasca propria le lampadine del viale condominiale. Il costo totale delle lampadine è di euro 10,00. Passano un pò di mesi, l’amministratore riesce finalmente ad incassare le quote condominiali arretrate e dovrebbe restituire i soldi al condomino che ha anticipato i soldi.

Il problema però è che se registra un movimento contabile in uscita cioè dichiara che sono usciti dei soldi dalla cassa condominiale e sono andati a finire al sig. Mario Rossi, quest’ultimo si troverebbe a dover pagare una quota condominiale inferiore a quanto previsto dal bilancio preventivo e questa non è una mossa corretta. Eppure il condomino ha anticipato i soldi e si aspetta la restituzione degli stessi.

Come fare? Si può in un certo senso, “ingannare” in senso buono, il bilancio condominiale. Si registra il Sig. Mario Rossi come fornitore di servizi del condominio, come se fosse una normale ditta di pulizie. Dopodiché, si simula che il condomino versa nella cassa condominiale, l’importo di euro 10,00 che corrisponde alla cifra che ha pagato per l’acquisto delle lampadine. L’amministratore si fa dare la fattura di pagamento e registra poi, un movimento in uscita, sempre verso il Sig. Mario Rossi, di un importo sempre uguale ad euro 10,00.

Questo fa si che, a livello contabile il Sig. Rossi, non abbia una riduzione delle quote condominiali da versare, secondo il piano di riparto annuale e secondo il bilancio preventivo redatto ad inizio anno, ma può ricevere in questo modo, i soldi dall’amministratore di condominio.

L’amministratore, per concludere tutti i movimenti contabili poi, inserisce nel registro dei movimenti di spesa, un importo in uscita sempre di euro 10,00. Questo fa si che a livello di spese, l’amministratore può dimostrare di aver pagato euro 10,00, per la sostituzione delle lampadine. Il condomino Mario Rossi, ha ricevuto i soldi per l’acquisto delle lampadine. Tutti sono felici e contenti ed il bilancio è stato correttamente movimentato.

Ho riportato questo aneddoto e la sua risoluzione perché a volte, ho utilizzato questo metodo per velocizzare la riparazione o la sostituzione di lampadine od oggetti di frequente usura quando ero impossibilitato a provvedere di persona.

Vuoi saperne di più ? CONTATTAMI !

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca sul link di seguito ed accederai alla pagina della Policy Privacy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi